Posts Tagged ‘seconda prova esame’

Esiti degli scritti (esame di Stato)

scrutiniTerminata la correzione delle prove scritte, dovrete ancora pazientare fino a venerdì per conoscere i risultati.

Gli esiti degli scritti saranno pubblicati infatti 24 ore prima dell’inizio del colloquio, quindi:

VENERDI’ 1 LUGLIO

H. 8.30

PUBBLICAZIONE RISULTATI PROVE SCRITTE

*****

 

Ed ecco la seconda prova: Isocrate

isocrate

Isocrate

Non è affatto vero che era facile!!

Prima una traduzione, poi il testo proposto:

«Vedo che coloro che prediligono l’ingiustizia e ritengono sia un bene sottrarre qualcosa agli altri, patiscono la stessa sorte degli animali. In un primo tempo godono di quanto hanno ottenuto, ma poco dopo sono in balìa dei mali più terribili. Mentre quelli che vivono con pietà e giustizia trascorrono il tempo presente nella sicurezza e nutrendo più dolci speranze per l’eternità. Anche se questa situazione non avviene sempre, il più delle volte la realtà assume tale forma. Bisogna dunque che gli individui assennati, dal momento che non sappiamo distinguere quello che ci sarà sempre utile, mostrino di prediligere ciò che spesso giova. Ma si comportano nella maniera più irragionevole di tutti coloro che, pur considerando la giustizia consuetudine più bella e più gradita agli dei dell’ingiustizia, ritengano che chi la pratichi vivrà peggio di chi abbia scelto la malvagità. Avrei però voluto, come è ovvio, lodare la virtù, così da convincere gli ascoltatori ad esercitarla. Ma ora temo di parlare invano. Siamo stati, infatti, corrotti per molto tempo da uomini ingannevoli, che disprezzano talmente tanto il popolo che, quando vogliono muovere guerra a qualcuno, osano dire dietro pagamento che bisogna imitare gli antenati, non tollerare la derisione degli altri e non permettere che navighino il mare coloro che non vogliono pagarci i tributi».

 

Prova d'esame16

 

Per la seconda prova d’esame

esame

Per la Quinta, nella sezione ESAME DI STATO/COMUNICAZIONI, a richiesta,  segnalo una decina di versioni di greco da tradurre come esercizio per la seconda prova d’esame. Alcune sono fornite di note, ma vi consiglio di non guardarle e di provare a sforzarvi sfruttando solo la grammatica (che approfitterete per ripassare) e il dizionario. Di ognuna di queste versioni, poi, posso fornirvi una traduzione, se volete, in modo che possiate verificare la correttezza della vostra o utilizzarla per capire il testo greco e il suo significato. Ho scelto brani di Platone, Demostene, Polibio, Tucidide, Isocrate, Plutarco.

L’elenco nella sezione.

Buon lavoro!

La seconda prova d’esame

Ecco il testo del brano di Tacito proposto all’esame di stato stamattina.

Potete provare a tradurlo anche voi!

tacito2015

L’gnoranza acceca gli uomini

A futura memoria, la versione di greco proposta ieri come seconda prova d’esame:

 

prova2greco14

Ecco la seconda prova

esame

Vi propongo un commento alla versione di stamattina (da Il Fatto Quotidiano – online):

 

 

Una versione abbordabile per gli studenti (e non semplicissima da trovare su internet). Un autore affascinante, un messaggio chiaro e calzante alla maturità 2014. La scelta di Luciano e della sua “L’ignoranza acceca gli uomini” (tratto dall’opera “Contro un bibliomane ignorante”) convince Renzo Tosi, professore ordinario di Letteratura Greca all’Università di Bologna. L’esperto grecista crede che i liceali di tutta Italia non avranno troppe difficoltà a tradurre il testo proposto dal Ministero: “E’ un brano scritto in una lingua piana, alla portata di chi ha un buon livello di greco”, dice a ilfattoquotidiano.it. Le difficoltà principali presentate dalla versione risiedono essenzialmente nella lunghezza del periodo finale, da riordinare bene dal punto di vista logico. E poi in un paio di passaggi più critici.

Luciano di Samosata

Luciano di Samosata

“La quarta riga – spiega Tosi – οὐδὲν δέον è effettivamente ardua da rendere: viene presentata come un inciso, ma è davvero poco chiara. Anche le traduzioni ufficiali sono farraginose e non convincono del tutto”. L’altro scoglio si trova nel periodo successivo, nella frase οὐ διαλείπομεν τὰ πολλὰ ὀλισθαίνοντες: qui la complessità è dovuta al corretto valore da assegnare al verbo principale. “Alla voce διαλείπω la traduzione del dizionario è ‘lasciare intervalli, sospendere’, ma qui il verbo assume un valore metaforico: l’autore ha in mente l’immagine dell’andatura corretta, vuole dire ‘ad ogni passo che facciamo’; fermandosi invece al significato principale non si riesce a cogliere il senso della frase. Bisogna avere pazienza e scandagliare a fondo le voci secondarie del vocabolario per uscire indenni da questo passaggio”.

Per il resto il testo scorre abbastanza fluido. “Ho fatto anche un esperimento – afferma Tosi – Ho esaminato la versione insieme ad un mio studente proprio per vedere dove il brano mette più in difficoltà i ragazzi. Ed effettivamente a parte questi due punti non ci sono grandi difficoltà. In più – aggiunge – si tratta di passaggi abbastanza circoscritti: gli studenti possono anche permettersi di sbagliarli senza compromettere il senso della versione. Per questo mi sento di dire che il Ministerosia stato comprensivo”.

Interessante anche la scelta dell’autore: è solo la quinta volta negli ultimi cinquant’anni che alla maturità classica capita Luciano, ma la seconda negli ultimi sei anni. Il retore di Samosata era già uscito nel 2008, allora con il suo “Codice etico per lo storico”. “La scelta – spiega Tosi – probabilmente è condizionata dalla volontà di trovare un testo la cui traduzione non sia immediatamente disponibile su internet. In passato si andava più sugli autori tradizionali. Oggi, nell’epoca degli smartphone, è chiaro che i professori cercano quanto meno di rendere più difficoltosa la ricerca della traduzione: è un’opera secondaria di Luciano è sicuramente meno facile da trovare di un brano di Platone o Tucidide. Comunque si tratta di un autore molto affascinante, non classico ma fondamentale per la sua epoca”. Chiosa finale sul contenuto del testo. Che presenta un messaggio chiaro: la critica dell’ignoranza come fonte primaria dei mali degli uomini e della società. “L’incipit nell’opera di Luciano aveva probabilmente una valenza soprattutto retorica, ma così estrapolato assume un valore etico che è effettivamente molto calzante per la maturità classica. Un invito a combattere sempre l’ignoranza, perché solo dallaconoscenza possono venire azioni virtuose. Il modo migliore per congedare gli studenti dai loro studi classici”, conclude Tosi.

 …………………………………………………

Ormai credo che tutt* siate andat* a cercare le traduzioni del brano proposto stamattina come seconda prova d’esame.

Comunque ve ne riporto anche io due che circolavano in internet da subito, a quanto pare, stamattina:

 

Traduzione 1

Traduzione 2

 

 

Come l’avete trovata? Difficile? Facile? Scrivete…. se volete.

 

 

Oggi no

esame.14La prima prova è andata…. e mi è sembrato che tutte/i abbiate trovato fra le tracce quella a voi più congeniale.

Ora vi aspetta il secondo “ostacolo”. Che fare quindi questo pomeriggio? Tradurre tradurre tradurre, magari passando da un autore all’altro, sperando che quest’ultimo sforzo serva? Fare pronostici sull’autore che il Ministero proporrà? Disperarsi? Non pensarci per niente e non fare nulla? Ognuno di noi, e quindi anche di voi, vive le  “prove”  in modo diverso e, per questo, naturalmente,  si prepara a superarle come è capace di farlo;  tuttavia, se volete qualche consiglio:

  1. Oggi non si traduce niente
  2. Non si cercherà di capire quale sarà l’autore (dovrete essere capaci di tradurre qualunque brano)
  3. Non vi dispererete né sarete incoscienti…
  4. Riprendete in mano la grammatica e rivedetevi i costrutti fondamentali (il periodo ipotetico, il genitivo assoluto, l’uso del participio, l’uso di αν, l’uso di ως, le proposizioni finali e consecutive….), i verbi politematici, i temi verbali…  E tutto ciò che vi sembra di non ricordare più o di avere difficoltà ad individuare in un testo. Vi sarà molto più utile che tutto il resto.

 

In bocca al lupo anche per domani!

 

Altro nelle comunicazioni interne.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: