Posts Tagged ‘internet’

Nasce CONDIVIDO

E’ nato  CONDIVIDO, il Manifesto della comunicazione non ostile.

“Condivido” è un progetto educativo promosso da Parole O_Stili e rivolto a genitori, docenti e giovani studenti della scuola secondaria che vuole promuovere l’utilizzo di linguaggi non ostili in Rete.

Quando scrivi su Internet, pensa prima di scrivere.

Per saperne di più clicca sui materiali qua sotto:

qui e qui 

Annunci

Per il 20 aprile: “Nonni”

Locandina-Nonni-in-Rete-2-1

Le lezioni ai “nonni” sono finite e, sono sicura, un po’ vi mancheranno. Ora occore predisporre l’evento del 20 aprile (l’openday di “Nonni in Rete”).

Fatemi sapere quali nonni saranno presenti, con quale tutor e con quale “tema”.

Potete farlo qui, lasciando un msg in un commento. Quanto ai nonni che oggi non erano presenti, i “nipoti” abbiano cura di informarli e di chiedere conferma della partecipazione e dell’ambito su cui si cimenteranno.

Sarebbe bello che ci fosse chi presenta qualcosa con lo smartphone, chi con il pc, chi cose serie, chi scherzose, chi le mail, chi la navigazione… Insomma… Aspetto il vostro elenco.

Vi farò sapere quando consegnare i registri.

 

Attenti a quando navigate sul web

Da Sturtup Italia

di Arturo Di Corinto – 10 febbraio 2017

duckduckgox-large

Una recente ricerca condotta per Duck Duck Go, motore di ricerca basato in Pennsylvania, ha dimostrato che la nostra navigazione privata su Internet non è proprio “privata”.

Nell’indagine, condotta online con SurveyMonkey, software gratuito (o a pagamento) per sondaggi online, su un campione di 5710 persone rappresentativo della popolazione americana, è stato riscontrato che le persone che utilizzano la funzione di “private browsing” hanno delle aspetttive sbagliate sulla sua effettiva efficacia nel “nascondere” il contenuto della navigazione sul web.

Private Browsing su Mozilla e Chrome

Quando si parla di navigazione privata ci si riferisce infatti all’uso delle funzioni “Private Browsing,” “Privacy Mode,” “Secret Mode,” o “Incognito Mode” incorporate in diversi browser (Mozilla, Chrome, etc).

Ma questa funzione in realtà si riferisce soprattutto alla gestione della cronologia di navigazione e allo svuotamento della memoria temporanea del browser (la cache memory).

Nel caso di Mozilla Firefox non vengono salvate pagine e siti visitati, cookie e file temporanei. Nel caso di Chrome accade lo stesso e, appena si apre una finesta di navigazione in incogniito, si può leggere questa avvertenza: “Non sei completamente invisibile: se navighi in incognito, la tua navigazione non viene nascosta al tuo datore di lavoro, al provider di servizi Internet o ai siti web che visiti.”

Per leggere tutto l’articolo clicca qui

Complimenti e rassegna stampa

nonni-in-rete-1-2016

Ricevo continuamente i complimenti e numerose manifestazioni di entusiasmo per il nostro progetto “Nonni in rete”. Dedico quindi a voi sia i complimenti sia l’altissimo indice di gradimento che l’attività che state svolgendo riscuote ogni giorno.

Bravissime e bravissimi tutte/i.

Ho scritto nel sito della scuola un articolo, ma, per voi, lo riporto anche qui.

nonni-in-rete-ridIl progetto “Nonni in Rete” dal 6 dicembre 2016 sta riscuotendo un incredibile e inaspettato successo fra i “nonni” over 65 che hanno aderito e fra i “nipoti” (i nostri studenti) che fanno da tutor.

I “nonni” stanno imparando ad usare internet per tutte le loro esigenze e a conoscere le funzioni dei tablet e dei  cellulari di ultima generazione e delle diverse apps, ma soprattutto i nostri studenti-tutor stanno mettendo a disposizione degli anziani le loro conoscenze e competenze, all’interno di un rapporto, anche affettivo, di reciproca collaborazione e conoscenza.

Qua sotto due articoli comparsi recentemente  sulla stampa:

Unione Sarda (14.1.17)

Castedduonline (13.01.17)

Il secondo dei due articoli è stato pubblicato, negli stessi giorni (13 e 14 gennaio 2017),  anche nei seguenti giornali: Buongiorno Alghero, Sardegna reporter, Alguer.it, Cagliarioggi, NuoroNews, Olbia24, OristanoNews, Portotorres24, SassariNews, Tentazioni della penna.

“Webtrotter: il giro del mondo in 80 minuti”

webtrotter

Al via la IV edizione del progetto “Webtrotter: il giro del mondo in 80 minuti”, promosso dal Miur e dall’Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico (AICA).

Il progetto è rivolto agli studenti delle classi prime, seconde e terze  delle scuole secondarie di II grado italiane, al fine di potenziare le loro capacità di fare ricerche e rispondere a quesiti di natura culturale attraverso l’uso di internet e dei dispositivi digitali.

Il tema di quest’anno è:

Le meraviglie della natura e le grandi esplorazioni geografiche.

Per partecipare al progetto, ogni scuola interessata alla partecipazione deve:
a. Procedere all’iscrizione dell’Istituto al progetto e provvedere all’acquisto del relativo codice.Tale codice include l’iscrizione di un massimo di tre squadre, è comunque possibile iscrivere ulteriori squadre verificando la sezione COSTI;

  1. individuare un docente che funga da referente del progetto per l’Istituto;
  2. selezionare, tra gli studenti interessati, le squadre di 4 ragazzi che parteciperanno alle gare; ogni squadra deve essere presentata e “allenata” da un docente (indicato nel seguito come referente di squadra);
  3. permettere la partecipazione dei ragazzi alle prove nei giorni e negli orari previsti;
  4. valutare la possibilità di partecipare alla manifestazione Didamatica 2017, all’interno della quale si terrà la premiazione degli istituti che avranno ottenuto i risultati migliori.

L’iscrizione avviene mediante la compilazione dei moduli presenti all’indirizzo dedicato. Le iscrizioni chiuderanno alle ore 24:00 di mercoledì 08/03/2017.

nota

regolamento

Domani i giornalisti per i “Nonni”

giornalisti

Comunico a tutti coloro che sono impegnati nel progetto “Nonni in rete” che domani pomeriggio, come preannunciato qualche tempo fa, arriveranno a scuola la referente di Poste italiane e i giornalisti, i quali faranno delle riprese, scatteranno foto e intervisteranno sicuramente studenti e “nonni”.

Individuate, fra i vostri “nonni” quelli che vi sembrano più adatti alle interviste e, per quanto vi riguarda, preparate un vostro breve commento all’attività, per l’eventualità che ve lo chiedessero: così non correte il rischio di essere colti di sorpresa.

Colgo l’occasione per consigliarvi di fare una telefonata ai vostri “nonni” per ricordare che il corso ricomincia.

Non perdetevelo!

nuovoeutile

Vi consiglio, per farvi riflettere un po’, in un sito interessantissimo che si chiama NUOVO E UTILE, un articolo intitolato:

Valutare l’informazione in rete tra bufale, bolle e complottismo

 

Sempre più persone leggono le notizie in rete, ma non sanno valutare l’informazione a cui si espongono: saranno vere? saranno false? L’82 per cento degli studenti della scuola secondaria e delle università americane è incapace di distinguere una notizia vera da una falsa: e certo questa non è una bella notizia.

E voi?

Leggete l’articolo, interrogatevi, parlatene. Anche qui, se volete.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: