Archive for maggio 2017

Oggi, NO FUMO

fumo no

Annunci

C’è ancora qualche diciottenne che….?

app18

Concorso fotografico

Il Comune di Cagliari bandisce il concorso fotografico “Cagliari in uno scatto” sulla vocazione turistica della Città, con particolare riferimento agli aspetti e le espressioni più caratteristiche e originali del contesto urbano nelle sue varie declinazioni: ambiente, cultura, movida, tempo libero e sport, feste e gastronomia, mare, fitness, ecc.Gli scatti dovranno sottolineare le caratteristiche di vivacità, divertimento, sostenibilità e piacere di vivere. Una città attiva, ricca di bellezze ambientali e architettoniche, una dimensione nella quale si riesce a coniugare lavoro, studio, sport, famiglia e tempo libero.
La partecipazione al concorso è gratuita.
Saranno premiati i primi 5 classificati:
1° premio : €. 2.500,00
2°premio : €. 1.800,00
3° premio : €. 1.500,00
4° premio : €. 1.000,00
5° premio : €.    800,00
Il concorso è rivolto a tutti, professionisti, amatori, istituti scolastici, associazioni, etc.Ciascun concorrente potrà presentare una sola fotografia a colori.
Le fotografie dovranno essere realizzate e inviate, con le modalità prescritte nel bando di concorso, a: Comune di Cagliari – Ufficio Stampa – Protocollo Generale via Crispi 2  09124 Cagliari, entro il 12 settembre 2017.
Per ulteriori informazioni:
ufficio.stampa@comune.cagliari.it

Regolamento Concorso fotografico Cagliari in uno scatto

Demenza digitale?

Per chi ha piacere di leggere una riflessione sull’uso “eccessivo” degli strumenti digitali:

Da Edscuola.eu

Paolo Boccia – 22 maggio 2017

 

(…) La digitalizzazione della società ha, in verità, di molto alleviato il lavoro delle attività mentali; progressivamente gli strumenti digitali si stanno, però, sostituendo alla laboriosità dei neuroni. Questi ultimi, quando diventano inattivi, si autodistruggono. Il cervello, in tal modo, non riuscendo più ad allenarsi, come muscolo, si atrofizza. In pochi anni, Internet ha rivoluzionato la comunicazione di massa, mettendo a disposizione di tutti, in ogni parte del mondo, illimitate informazioni. L’abuso di tale strumento tecnologico potrebbe, però, indurre a un vero e proprio disturbo (Internet Addiction Disorder). Tale disturbo, secondo alcuni studiosi, potrebbe trasformarsi, quindi, in una dipendenza patologica, come la tossicodipendenza.

Leggi tutto

Commissari esterni maturità 2017

Tra una settimana tutti i nomi

È iniziato il tam tam sui social network,alla ricerca di anticipazioni e soffiate per conoscere in anticipo i nomi dei professori. Il Miur pubblica la lista degli aiuti che i maturandi possono usare per svolgere le tracce

di Antonella De Gregorio da Il Corriere della Sera
Maturità 2017, da Gramsci a Trump: il «toto tema»

Maturità 2017, da Gramsci a  Trump:  il «toto tema»

 

Anche quest’anno, dunque, bisognerà aspettare ancora almeno una settimana per scoprire i nomi e dare un volto ai prof

Completate il padlet su Alceo

alceo padlet

Per il momento sono solo quattro gli apporti postati nel padlet su Alceo. La Terza si affretti a completare prima di giovedì.

 

Studenti offline per 7 giorni

Da: La tecnica della scuola

L’eccessiva  dipendenza da Internet e smartphone tra i giovanissimi si cura con l’astinenza. Questo l’esperimento proposto (e portato a termine) in due classi dell’Istituto tecnico Dagomari di Prato, dove sia gli studenti che il professor Marcello Contento, 35 anni docente di Economia Aziendale, hanno messo via i cellulari per una settimana di disintossicazione. Il risultato? I ragazzi non solo hanno scoperto che esiste una vita oltre lo schermo, ma anche che può essere molto più divertente. E con meno dolori al collo. Tanto che gli stessi studenti hanno chiesto al prof di prolungare l’esperimento. “Vedremo, per ora sono molto stanco. Non è stata una passeggiata”, confessa all’Agi il professor Contento.

Tutto è iniziato lunedì 15 maggio…

 

Leggi tutto l’articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: