Ciro morente ai figli

senofonte

Senofonte

Quella che segue è la traduzione della versione tradotta dalla Quarta stamattina (Senofonte – Ciro morente parla ai figli):

“O figli, quando morirò non deponete il mio corpo né nell’oro, né nell’argento, né in qualche altra cosa, ma restituitelo prima possibile alla terra. Che cosa c’è infatti di più bello di ciò, dell’essere mescolati alla terra che fa nascere e crescere tutte le cose belle e buone? ma ormai, disse, mi sembra che l’anima mi abbandoni. Se dunque uno di voi vuole toccare la mia mano destra o desidera vedere il mio sguardo mentre sono ancora vivo, si avvicini; ma quando sarò coperto, vi prego, nessun uomo più veda il mio corpo, neppure voi stessi. Chiamate tutti i Persiani e gli alleati alla mia tomba per rallegrarsi perché sarò ormai al sicuro, tanto da non poter subire più alcun danno, né se mi troverò col divino, né se non sarò più niente. E ricordate anche ciò, disse: se farete (= facendo) del bene agli amici riuscirete anche a punire i nemici”. Dopo avere detto queste parole e avere salutato, fu coperto e morì così.

Testo originale

seno_ciro_txt

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: