Chi è il più saggio?

platone1

Platone

Ecco la traduzione del brano di Platone (Apologia di Socrate) proposto alla Quinta per il compito in classe di oggi:

Della mia (sapienza), se esiste sapienza e quale sia, vi porterò a testimone lo stesso dio di Delfi.

Conoscete certamente Cherefonte. Questo era mio amico sin dalla giovinezza e amico della vostra fazione (democratica), subì questo esilio e rientrò con voi. E sapete chi era Cherefonte, quanto pronto era per ciò che si spingesse a fare. Una volta, giunto a Delfi, ebbe il coraggio di chiedere un responso all’oracolo e chiese se ci fosse uno più saggio di me. La Pizia rispose che non c’era nessuno più saggio. Dunque, quando io seppi la risposta dell’oracolo, mi chiesi: «Che cosa ha voluto dire il dio? E che cosa nasconde sotto i suoi enigmi? lo, in coscienza, so bene di non essere sapiente, né tanto né poco. E allora, che cosa ha voluto dire affermando che lo sono più di tutti? Certo lui non dice menzogne, non può dirle.» E, per molto tempo, così, non riuscii a farmi una ragione su quello che avesse voluto intendere.

 Testo originale

 

platone

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: