Cornelio Nepote – “I consigli di Temistocle”

cornelio nepotePropongo alla Terza la traduzione della versione di latino, compito in classe di oggi:

Mentre Serse portava la guerra a tutta l’Europa per mare e per terra con tante truppe quante  nessuno ebbe mai né prima né dopo– infatti la sua flotta era composta da mille e duecento navi da guerra, a cui seguivano duemila navi onorarie; mentre gli eserciti di terra erano composti da 700 mila fanti e 400 mila cavalieri –; diffusa in Grecia la notizia del suo arrivo e, poiché si diceva che gli Ateniesi soprattutto venivano assaliti a causa della battaglia di Maratona, mandarono (ambasciatori) a Delfi per consultare (l’oracolo) su che cosa fare riguardo alla propria situazione. La Pizia rispose ai consultanti che si difendessero con delle mura di legno. Poiché nessuno capiva che significato avesse questo responso, Temistocle persuase (gli Ateniesi) che il consiglio di Apollo era che radunassero se stessi e le proprie cose nelle navi: quello dal dio infatti veniva indicato come un muro di legno. Approvato tale consiglio, aggiunsero alle precedenti altrettante navi triremi e portarono tutte le loro cose che si potevano spostare, in parte a Salamina in parte a Trezene; affidarono la rocca e le cose sacre da curare ai sacerdoti e a pochi anziani; abbandonarono il resto della città.

Cornelio Nepote

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: