Il medico ignorante (Esopo)

Pubblico la traduzione della favola di Esopo, proposta alla Prima nell’ultimo compito in classe.

IL MEDICO IGNORANTE
Esopo

C’era una volta un medico ignorante. Costui, curando un ammalato, mentre tutti i medici dicevano che  egli non correva alcun pericolo ma che la malattia sarebbe stata lunga, lui solo, invece, lo invitò a sistemare tutte le sue cose sue: “non supererai la giornata di domani”. Pronunciate queste parole, se ne andò. Passato un po’ di tempo, il malato, guarito, uscì, pallido e camminando a fatica. Quel medico, incontratolo, gli disse: “Salute, come stanno laggiù, quelli dell’Ade?”. E l’altro rispose: “Se ne stanno in pace, perché hanno bevuto l’acqua del Lete. Poco tempo fa, però, la Morte e Ade minacciavano terribilmente tutti i medici, perché non lasciano morire gli ammalati, e registravano tutti quanti. Volevano registrare anche te, ma io, gettatomi ai loro piedi e supplicandoli, giurai che tu non sei un medico vero e che invano eri stato calunniato”.
La presente favola mette alla berlina i medici ignoranti, incolti e amanti delle chiacchiere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: