Archive for settembre 2011

Pubblicati testi e traduzioni

Sono disponibili, nella sezione MATERIALI DIDATTICI:

Per la I B:

* la traduzione della novella di Erodoto: Gige e Candaule (erroneamente tralasciata nei giorni scorsi)
Per la II B:

* il testo del mito dell’androgino di Platone (Simposio)
* la traduzione del mito dell’androgino di Platone (Simposio)
Per la III B:

* il testo del brano tratto dal I episodio dell’Edipo re di Sofocle
* la traduzione del brano di Sofocle (di cui sopra)

I materiali possono essere scaricati nelle sezioni dedicate alle dispense dei testi e alle traduzioni delle dispense.

Annunci

Giochi matematici – Bocconi

Come sapete, mi piace invitarvi alla partecipazione ai concorsi destinati a studentesse e studenti delle scuole superiori.

Oggi vi consiglio i “Giochi d’Atunno”, giochi matematici organizzati dal centro PRISTEM dell’Università Bocconi e inseriti dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca tra le attività per la promozione e l’individuazione dell’eccellenza.

I termini per le iscrizioni scadono il 27 ottobre.

Alla scorsa edizione hanno partecipato 1700 istituti superiori.

Ma questi non sono gli unici “giochi matematici” previsti dal Centro; ci sono anche:

  • Campionati internazionali di giochi matematici, che si svolgeranno a metà marzo (semifinali locali), a metà maggio (finale nazionale) e fine agosto (finalissima internazionale a Parigi)
  • Gara a squadre in internet (3 aprile 2012)

Tutte le informazioni e le modalità organizzative dettagliate sono disponibili sul sito: http://matematica.unibocconi.it  e nel sito http://www.dettoriorienta.wordpress.com

 

 

N.B. Traccia del concorso  sarà conservata nella sezione CONCORSI di questo blog

Blog Dettori Orienta

La comunicazione è rivolta alla prima e alla seconda (perché la terza sa già di che cosa si tratta), ma l’invito a servirsene è rivolto anche, e soprattutto, alla terza.

Per chi ancora non lo conosce, segnalo il sito Dettori Orienta, consultabile all’indirizzo:

www.dettoriorienta.wordpress.com

o anche solo digitando su Google: Dettori Orienta.

Si tratta di un servizio che, in qualità di Funzione strumentale per l’Orientamento in Uscita, offro alle studentesse e agli studenti delle classi liceali dell’istituto, come supporto alla scelta della facoltà universitaria.

Ne consiglio la consultazione anche alle studentesse e agli studenti della prima e della seconda liceo, pur essendo essi ancora lontani dalla scelta universitaria, poiché, in questo modo, avranno più tempo per maturare l’opportuna consapevolezza delle proprie attitudini e delle opportunità che l’Università offre.

Nel sito vengono pubblicate tutte le iniziative di orientamento delle facoltà dell’Ateneo cagliaritano e delle Università nazionali.  Contiene anche le circolari che verranno emesse nel corso dell’anno scolastico, relativamente all’orientamento in uscita.

Tra qualche giorno vi verrà letta in classe la circolare sull’argomento.

Materiali per la Prima B

Per la prima B, ho pubblicato fra  i MATERIALI DIDATTICI:

  • il testo della novella di Erodoto: Gige e Candaule (sezione TESTI DISPENSE)
  • la traduzione della stessa novella (sezione TRADUZIONI DISPENSE)
  • le slides della lezione sulla trasmissione dei testi (sezione SLIDES LEZIONI/prima liceo/letteratura latina)
  • Le slides sull’età tardo repubblicana della letteratura latina (sezione SLIDES/prima liceo/letteratura latina)

Tutti i materiali possono essere scaricati e stampati.

Progetto Commedia

Il progetto sulla Commedia Greca, ormai avviato in III B, richiede una scansione precisa di momenti che andranno poi annotati in una sorta di “diario di bordo”.

Non preoccupatevi, questo lo farò io :-), tuttavia è necessario che la classe rispetti rigorosamente le consegne assegnate.

A questo proposito, pertanto, sintetizzo i primi passi previsti, di cui abbiamo avuto modo di parlare ieri:

  • i rappresentanti di classe si assumeranno l’incarico di sollecitare i singoli o i gruppi (di cui avranno preso nota per iscritto) a svolgere puntualmente le attività richieste. Anzi, sarebbe oppportuno che assegnassero loro, o concordassero, i compiti. Giusto per evitare che tutti facciano la stessa cosa e nessuno faccia ciò che invece sarebbe necessario
  • i singoli o i gruppi dovranno (in vista del prossimo incontro):
  1. registrarsi al blog come autori o collaboratori (per scegliere quale ruolo sia più opportuno, meglio AUTORI  che COLLABORATORI)

Differenza fra AUTORI e COLLABORATORI:

  • Autore:   può creare, pubblicare e modificare soltanto i propri articoli; può anche caricare immagini;
  • Collaboratore: il suo ruolo è simile a quello dell’Autore – cioè scrive e gestisce i propri articoli – ma non può pubblicare alcun articolo: questo compito viene fatto da un Amministratore, da un Editore o da un Autore;
  1. provare a creare un post (anche solo di prova, per ora)… giusto per capire come si fa
  2. creare una pagina (di quelle che abbiamo stabilito che ci siano), con o senza sotto pagine
  3. cercare in rete materiali utili per l’arricchimento contenutistico (testi, video, powerpoint…) e l’abbellimento estetico (foto, immagini….) e portarle in classe perché vengano raccolti in un’unica cartella, pronti all’uso quando occorreranno.
  4. scrivere le trame delle 11 commedie di Aristofane (naturalmente, una per ciascun gruppo) e, quando sarà il momento, di quelle di Menandro. La scelta può essere fatta individualmente o dai gruppi, o “imposta” dai rappresentanti-coordinatori
  5. scrivere una breve scheda biografica di Aristofane (naturalmente, non tutti dovranno farlo) e, quando sarà il momento, di Menandro.
  • Se, per il momento, non ci sarà “lavoro” per tutti, non vi preoccupate, perché ci sono tanti altri argomenti di cui dovremo scrivere successivamente.

Qualche altra opinione

Qualche altro intervento sul tema: a che servono il latino e il greco?

Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensiate voi: sono due materie davvero inutili o inutilmente “pesanti”?

Intervento n. 1

Un giorno ci ho riflettuto e ho scoperto la grande utilità di questa lingua (latino).
Io faccio il liceo Scientifico e penso che la “lingua di Cicerone” sia di grandissima utilità in quanto sviluppa numerose parti del cervello quali ad esempio la logica. Inoltre aiuta ad avere pazienza e a non lasciare stare dopo cinque minuti che si riflette su una determinata frase. Come diceva lo studioso Segre “Certo che abolendo il latino tutti gli studenti diventerebbero uguali. Ma sul piano dell’ignoranza”. (snooze89)

Intervento n. 2

Prima di tutto, il latino e il greco non sono lingue “morte”; certo, non sono più parlate, è vero, come negarlo? Ma vivono all’interno dell’italiano (e non solo), lingua che ormai è tendenzialmente entrata in disuso, siccome ben pochi italiani sanno usare correttamente la loro lingua (non hai idea di quante persone scrivono “Qual è” con l’accento, “o” congiunzione con la “h” ecc, mi disgusta anche solo parlarne). Studiare il latino e il greco AIUTA a comprendere l’italiano e ad usarlo correttamente (ti sembra poco?!);
-Secondo punto, ancora più fondamentale del primo: un giorno, quando arriverai all’Università, non ricorderai ovviamente più nulla del latino e del greco; sappi che però una versione di latino e greco non è altro che matematica, ti allena ad utilizzare il cervello, la mente, ti infonde una sensibilità che ti permetterà in futuro di affrontare anche i problemi scolastici e lavorativi più ardui, perchè hai imparato a ragionare (cosa che ormai gli italiani non fanno più!). In poche parole, con il latino e il greco otterrai una FORMA MENTIS ineguagliabile. (Non voglio generalizzare, ma in media i migliori ingegneri provengono dal Liceo Classico, non perchè la preparazione scientifica sia inferiore eh!).
Tu cosa credi, che passare 5 anni della tua vita su due vocabolari enormi sia totalmente inutile? Io credo che invece ti insegni alla perseveranza, ti alleni la mente e il ragionamento nella maniera più assoluta 😀

PS. per chi dice che il greco e il latino sono materie “inutili”, o non fanno il Liceo Classico, o lo fanno e odiano queste materie perchè hanno tutti 2 e 3…ma allora, perchè non cambiate scuola? Bhò…  (thebest)

A che servono?

Mi sono imbattuta per caso in un forum nel quale uno studente chiedeva (forse provocatoriamente, forse sul serio) a che cosa servano il latino e il greco.

Vi propongo una delle risposte che ho letto, perché mi piacerebbe sottoporla alla vostra riflessione.

Forse erano esagerate le parole del richiedente, forse lo erano (almeno riguardo alla matematica) anche quelle di chi ha risposto.

Che cosa ne pensate voi? Perché non esprimete anche voi la vostra opinione, qui nel blog, con un commento?

Ecco la domanda e la risposta in questione:

Ma a cosa serve studiare il greco e il latino?

Voglio dire…in ke cavolo ci tornerà utile nella vita di tutti i giorni?? l’unica cosa ke penso è ke può servirti a insegnarlo in futuro agli altri se si diventa professori…o a dare i nomi alle bombe e ai medicinali…o sbaglio?!?
grazie ciao!!!!

Risposta di Cindy

Senza le mie conoscenze di latino e greco non avrei mai appreso l’ortografia ( terribilmente ostica) della lingua francese, e non potrei perciò svolgere la professione che attualmente svolgo, bellissima e gratificante : insegnare l’italiano agli stranieri, nelle fattispecie agli abitanti del Belgio. E questa è una ragione prettamente pragmatica, ma fondamentale.
Per dartene un’ altra, – utilitaristica e + sentimentale, ti dico che x me a scuola era fonte di grande soddisfazione il portare a termine una versione, proprio come risolvere un rebus o un difficile cruciverba. Uno svago, insomma ( strani svaghi, dirai tu). Eppure, è così. E ti assicuro che non sono x nulla una persona arida e noiosa, anzi…
Piuttosto, mi domando a che cosa servono, nella vita di tutti i giorni ,la matematica e la geometria! Personalmente, ho utilizzato solo 2 volte le formule geometriche : quando ho rifatto i pavimenti di casa , e quanto ho rivestito il divano : in entrambi i casi, sono stata di una precisione millimetrica!!!Però, ciò non giustifica anni di rottura interminabile, passati a fare esercizi manuali, nell’ epoca delle calcolatrici e dei computers! Bye
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: