Eccoci in viaggio!!

pirano

Pirano – Slovenia

Il viaggio è iniziato. Ci aspetta un bellissimo itinerario:

Trieste, Gorizia, le Foibe di Basovizza, la Risiera di san Sabba, Aquileia, Postumia.  Lubiana, Pirano e Istria.

Buon viaggio a tutti noi!!!

Abbiamo tutto

xviaggio

Abbiamo tutto ciò che ci serve: oggi ho ritirato i biglietti, le assicurazioni, i voucher e tutto ciò che occorre per partire.

  • Ora voi dovete consegnare, firmato, il foglio con le regole di comportamento e… cominciare a pensare ai bagagli.

  • Non dimenticate la carta d’identità

  • Se avete bisogno di farmaci portateveli appresso

  • Ricordate di non inserire liquidi e forbici (o comunque strumenti appuntiti) nelle valigie

  • L’abbigliamento sia consono ad un clima ancora incerto: non portate solo tshirt.

Itinerario arricchito

istria

Il Friuli e la Slovenia si avvicinano: ho arricchito l’itinerario che  vi ho proposto su  con altri materiali: le guide di Trieste e Gorizia e altre foto.

Cominciate a leggerle.

Ecco l’itinerario-guida del viaggio

itinerario

Vi metto a disposizione il link all’itinerario commentato che ho realizzato sul viaggio d’istruzione.

Potete scaricarlo sui vostri smartphone e/o tablet e portarvelo appresso in viaggio (magari prima leggetelo!).

Cliccando sui numeri delle località e sulle frecce, l’itinerario diventa interattivo.

Buona visione.

E’ nato “I Redaettori”…

redaettori

E’ nato “I Redaettori”:  il blog delle studentesse e degli studenti del liceo Dettori.

Per visitarlo andate su http://www.iredaettori.wordpress.com (ma basta anche soltanto digitare su google “iredaettori” e ci arrivate).

Scrive Francesca Sofia Cocco, una delle redattrici:

Un blog è al passo coi tempi, è interattivo e variegato, ci permette di esprimerci attraverso varie forme oltre agli articoli, come la fotografia e i video: insomma, è “qualcosa di diverso rispetto alle classiche iniziative di giornalini scolastici”,

La redazione invita tutte le studentesse e gli studenti del Dettori interessati a pubblicare qualcosa sul blog o a suggerire temi interessanti a scrivere una mail all’indirizzo iredaettori@gmail.com.

Chi non avesse un indirizzo email e volesse contattare la redazione, può farlo usufruendo della scatola posizionata in ogni piano della scuola.

Fatevi avanti…. e tanti auguri al nuovo blog.

Progetto Realtà Aumentata

realtà aumentata

Metto a disposizione della Terza, come preannunciato, il programma, step by step, del progetto relativo alla realtà aumentata, di cui abbiamo parlato.

Clic qui per scaricarlo

Ricorda di guardare solo il percorso n. 4 (fondo verde: Learning Story proposta: “Aumentiamo la realtà” ).

Per ogni dettaglio necessario, rinviamo ad una conversazione insieme.

Per il mese delle STEM: un film da vedere

DIRITTO-DI-CONTARE-large570

“STEM”, per chi non lo sapesse, è l’acronimo di Science, Technology, Engineering, Mathematics (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica). “Il mese delle STEM” è un mese di iniziative e approfondimenti nelle scuole per combattere gli stereotipi di genere e le discriminazioni: “Le Studentesse vogliono contare! Il mese delle Stem”.

Il film che consiglio è “Il diritto di contare”, la vera storia di Katherine Johnson, Dorothy Vaughn e Mary Jackson, tre scienziate afro-americane che hanno rivoluzionato gli studi alla NASA. Oggi possiamo ricordare senza problemi i nomi degli astronauti: John Glenn, Alan Shepard e Neil Armstrong. Ma avevate mai sentito parlare di Katherine G. Johnson, Dorothy Vaughan e Mary Jackson? Tre figure indispensabili, eppure nell’ombra.

Stem

Voluto e organizzato dal MIUR  insieme al Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il mese delle STEM ha preso il via l’8 marzo in occasione della Giornata Internazionale della Donna. L’intento è quello di promuovere riflessioni e momenti di sensibilizzazione sui temi legati alla parità di genere.
“Il mese delle Stem” vuole sensibilizzare le studentesse e gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado allo studio delle discipline scientifiche e tecnologiche, superando il divario di genere. Solo il 38% delle studentesse indirizza il proprio percorso formativo e professionale verso le discipline cosiddette Stem. Le ragioni sono da ricercare anche negli stereotipi di ordine culturale che vogliono le donne meno predisposte a queste materie.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: